circolare mensile per l’impresa

News fiscali Marzo 2021

Informative e news per la clientela (Estratto)

Le news di marzo
La conversione del Milleproroghe
Rese note le aliquote contributive Inps 2021 per artigiani e commercianti
Aliquote contributive Inps 2021 per gli iscritti alla gestione separata
Progressiva dismissione di “fisconline” a favore di SPID, CIE e CNS
Per il 2021 le comunicazioni al STS sono semestrali
In arrivo la proroga della scadenza della rottamazione e del saldo e stralcio dei ruoli
Aggiornamenti e novità per alcune comunicazioni telematiche
Le nuove procedure automatizzate per l’assolvimento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche
Imminenti le comunicazioni al registro dei titolari effettivi
Dal 1° aprile attivo il nuovo tracciato per l’invio dei corrispettivi

Informative e news del mese

INTERESSI DI MORA

Comunicato il saggio degli interessi di mora da applicare nelle transazioni commerciali

Il Ministero dell’economia e delle finanze ha comunicato il saggio degli interessi legali di mora, ai sensi dell’articolo 5, comma 2, D.Lgs. 231/2002, da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali per il periodo 1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021: il saggio d’interesse è pari a zero. Il tasso effettivo da applicare per le transazioni commerciali perfezionatesi dopo il 1° gennaio 2013 è, dunque, pari all’8% (non modificato dal 1° gennaio 2017 in avanti). Si ricorda che la decorrenza automatica degli interessi moratori è prevista dal giorno successivo alla scadenza del termine per il pagamento, senza che sia necessaria la costituzione in mora; in mancanza di termine di pagamento si fa riferimento al termine legale di 30 giorni.                                                                                                                                                                                     (Ministero dell’economia e delle finanze, comunicato, G.U. n. 29 del 04/02/2021)

 

ENASARCO

Fissati i minimali contributivi e i massimali provvigionali per il 2021

A decorrere dal 1° gennaio 2021, gli importi dei minimali contributivi e dei massimali provvigionali sono così determinati:
– per gli agenti plurimandatari, il massimale provvigionale per ciascun rapporto di agenzia è pari a 25.682 euro e il minimale contributivo per ciascun rapporto di agenzia è pari a 431 euro;
– per gli agenti monomandatari, il massimale provvigionale per ciascun rapporto di agenzia è pari a 38.523 euro e il minimale contributivo per ciascun rapporto di agenzia è pari a 861 euro.                                                                                                                                        (Fondazione Enasarco, notizie sito web, 18/02/2021)

ESPORTATORI ABITUALI

Utilizzo del plafond disponibile da parte dell’esportatore abituali

Non può avvalersi del beneficio del plafond, ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera c), D.P.R. 633/1972, l’esportatore abituale che, in esecuzione di un contratto di appalto, acquista un immobile. L’utilizzo del plafond è ammesso, in via generale, per i beni/servizi funzionali al ciclo economico dell’impresa. In particolare, la dichiarazione d’intento inviata dall’esportatore a ciascun fornitore potrà riguardare l’acquisto dei servizi relativi all’installazione degli impianti strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività industriale. Non potranno beneficiare del plafond, invece, i servizi di installazione degli impianti che formano parte integrante dell’edificio e sono ad esso serventi, per i quali trova applicazione il meccanismo dell’inversione contabile (reverse charge), ai sensi dell’articolo 17, comma 6, lettera a-ter), D.P.R. 633/1972. In tal caso, infatti, come chiarito nella circolare n. 37/2015, la misura antifrode (reverse charge) prevale rispetto al regime di non imponibilità previsto per gli esportatori abituali.                                                             (Agenzia delle entrate, principio di diritto n. 14, 09/04/2019

SOSPENSIONE PAGAMENTO RATE

Fissato al 31 marzo 2021 il termine per la sospensione
Con la sottoscrizione dell’Addendum all’Accordo per il Credito 2019 è stato prorogato dal 31 dicembre 2020 al 31 marzo 2021 il termine per la presentazione delle domande di accesso alla sospensione del pagamento delle rate (quota capitale ovvero quota capitale e quota interessi) dei finanziamenti, secondo quanto previsto dalla misura “Imprese in Ripresa 2.0” contenuta nell’Accordo per il Credito 2019, come modificato dagli Addenda. La durata della sospensione del pagamento delle rate dei finanziamenti non potrà in ogni caso superare la durata massima di 9 mesi. Tale termine comprende eventuali periodi di sospensione già accordati sullo stesso finanziamento in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid-19.
                                                                                                                                              (Associazione bancaria italiana, Misura Imprese in Ripresa 2.0, 25/02/2020)

INCENTIVI FISCALI PER INVESTIMENTI IN START UP E PMI INNOVATIVE

Dal 1° marzo le domande per gli incentivi fiscali delle start up e pmi innovative

Con circolare del 25 febbraio 2021 il Mise informa che dalle ore 14 del 1° marzo può essere presentata domanda per “Incentivi fiscali in regime “de minimis” per investimenti in start up e pmi innovative” (ai sensi dell’articolo 5, comma 1, del decreto).                                  (Ministero sviluppo economico, circolare 25/2/2021)

       

                                                                                                                  

CONSULTAZIONE FE

Prorogata al 30 giugno 2021 l’adesione al servizio di consultazione delle fatture elettroniche
Con provvedimento n. 56618 del 28 febbraio 2021, l’Agenzia delle entrate è intervenuta sul punto 8-ter del provvedimento n. 89757 del 30 aprile 2018 “Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici nel periodo transitorio”, sostituendo le parole “dal 1° luglio 2019 al 28 febbraio 2021” con “dal 1° luglio 2019 al 30 giugno 2021”.
Ne deriva che l’adesione al servizio di consultazione delle fatture elettroniche risulta ulteriormente prorogata al 30 giugno 2021.
                                                                                                                                                                       (Agenzia delle entrate, provvedimento n. 56618 del 28/2/2021)

       

                                                                                                                  

BONUS PIBBLICITA’ 2021

Entro il mese di marzo l’invio della comunicazione
Fino al 31 marzo sarà possibile per imprese e lavoratori autonomi prenotare il bonus pubblicità 2021 tramite modello apposito da inviare in modalità telematica utilizzando i servizi disponibili nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, accedendo tramite:
• Spid
• Carta nazionale dei servizi (CNS)
• Carta di identità elettronica (CIE)
• Entratel e Fisconline
Hanno diritto al bonus i soggetti sopra elencati che effettuano o intendono effettuare investimenti pubblicitari nel 2021 incrementali di almeno l’1% degli analoghi investimenti effettuati nel 2020.