circolare mensile per l’impresa

News fiscali Settembre 2021

Informative e news per la clientela (Estratto)

Le news di settembre
Recenti chiarimenti di prassi in tema di note di variazione Iva
Richieste di esonero contributivo entro il prossimo 30 settembre
Ancora novità per il Sistema Tessera Sanitaria
Credito di imposta per spese di pubblicità 2021 nella misura del 50%

 

Informative e news del mese

CREDITO DI IMPOSTA OPER VENDITA AL DETTAGLIO DI GIORNALI, RIVISTE E PERIODICI

Dal 1° al 30 settembre 2021 sarà possibile presentare la domanda di accesso per l’anno 2021 al credito di imposta per gli esercenti attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici.
(Comunicato stampa pubblicato sul sito del Dipartimento per l’informazione e l’editoria)

ERRATO IL CALCOLO DEI CONTRIBUTI PER GLI AGRICOLI

Con il messaggio n. 2978 del 2 settembre 2021 Inps comunica che a seguito di un errore di trasmissione di INAIL il calcolo dei contributi per i lavoratori dell’agricoltura dipendenti e autonomi, potrebbe essere errato e andrà compensato a settembre.
(messaggio Inps n. 2978 del 2 settembre 2021)

 

PROSSIMA DISMISSIONE DEI PIN INPS

Con il messaggio n. 2926 del 2021 l’Inps fa presente che entro il 30 settembre 2021 saranno dismessi tutti i PIN rilasciati dall’Istituto. Fino a tale data sarà consentito l’accesso ai servizi on line di rispettiva competenza mediante PIN con tutti i profili. A partire dal prossimo mese di ottobre sarà invece necessario utilizzare, alternativamente, le credenziali Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), Carta di Identità Elettronica (CIE) e Carta Nazionale dei Servizi (CNS).
                                                                                                                                                                                                          (messaggio Inps n. 2926 del 25 agosto 2021)

 

AQTTIVO IL BONUS ROTTAMAZIONE TV

A partire da lunedì 23 agosto 2021 i cittadini possono richiedere il bonus rottamazione tv per l’acquisto di televisori compatibili con il nuovo digitale terreste. Il bonus consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto del nuovo televisore, fino a un massimo di 100 euro, rottamando apparecchi tv acquistati prima del 22 dicembre 2018 che non risultano più idonei ai nuovi standard tecnologici di trasmissione televisiva. A differenza del precedente incentivo, che rimane in vigore ed è pertanto cumulabile, il bonus rottamazione tv non prevede limiti di ISEE. Maggiori informazioni sono ricavabili all’indirizzo https://www.mise.gov.it/index.php/it/198-notizie-stampa/2042563-dal-23-agosto-il-bonus-rottamazione-tv                                                                                                                                                                                 (Decreto Mise 5 luglio 2021 in GU n.188 del 7 agosto 2021)

RINVIATO IL TERMINE PER L’INVIO DELLE DICHIARAZIONI DEI SOGGETTI CHE

VOGLIONO AVVALERSI DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PEREQUATIVO

Con D.P.C.M. datato 6 settembre 2021 è stata prevista la proroga del termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi per i soggetti che intendono trasmettere l’istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto perequativo fissata precedentemente al 10 settembre e ora stabilita nel prossimo 30 settembre 2021.                                                                                                                                                                                                           (D.P.C.M. 6 settembre 2021)

 

                                                                                                                  

 

NUOVO RINVIO PER IL CODICE DELLA CRISI

È stato recentemente pubblicato in G.U. 202 del 24 agosto 2021 il D.L. 118/2021 che rinvia al 16 maggio 2022 l’entrata in vigore del Codice della crisi d’impresa e altre misure urgenti per il risanamento aziendale. A fronte dell’aumento delle imprese in difficoltà o insolventi e della necessità di fornire nuovi ed efficaci strumenti per prevenire e affrontare situazioni di crisi, si prevedono i seguenti ordini di intervento:
– si stabilisce il rinvio al 16 maggio 2022 dell’entrata in vigore del Codice della crisi d’impresa, per adeguarne gli istituti alla Direttiva 2019/1023;
– si modifica la Legge Fallimentare, con l’anticipazione di alcuni strumenti di composizione negoziale già previsti dal Codice della crisi;
– si stabilisce il rinvio al 31 dicembre 2023 del Titolo II sulle misure di allerta, per sperimentare l’efficacia della composizione negoziata e rivedere i meccanismi di allerta contenuti nel Codice della crisi d’impresa.                                                                                                                    (Decreto Legge n. 118 del 24 agosto 2021)